Treviso ospita la mostra “RE.USE”

Inaugurata in questi giorni a Treviso la mostra “RE.USE Scarti Oggetti Ecologia nell’Arte Contemporanea”. In città sono stati allestiti tre spazi espositivi al Museo Santa Caterina, al Museo Casa Robegan e al piano nobile di Ca’ dei Ricchi, che ospiteranno 87 opere di 57 artisti internazionali.

Un viaggio nella fantasia e nella creatività di pittori e scultori che sviscerano il tema del riuso seguendo le differenti correnti di pensiero dal 900 ai giorni nostri. I maggiori rappresentanti dell’arte moderna intenti a veicolare un messaggio ambientalista allo spettatore, comunicare attraverso l’opera d’arte valori green al pubblico.

Un excursus interessante, da Duchamp a Man Ray passando dal grande Burri fino a Manzoni, in cui potremo seguire l’intero percorso di vita di un oggetto, dalla sua creazione, al suo utilizzo fino al riuso. Materiali di uso comune, di poco valore, che invece in questa loro “seconda vita” diventano preziose opere d’arte moderna.

Quello che muove questi artisti è anche un senso di rivalsa, un voler valorizzare oggetti umili in netto contrasto con l’idea di una società basata sull’apparenza e sugli sprechi, poco attenta al povero, al più debole e alle sue esigenze.

Consapevolezza ambientale, coscienza ecologica e impegno sociale convivono in ogni singola opera.