L’ambiente diventa una materia scolastica

Insegnare alle nuove generazioni l’importanza della tutela ambientale, è un primo passo per la salvaguardia del nostro pianeta. È con questo spirito che è stato redatto il Piano Nazionale dell’Istruzione e dell’Ambiente che prevede l’introduzione nelle scuole, di ogni genere e grado, dell’educazione ambientale. Il progetto è finanziato grazie al Protocollo Miur che ha stanziato a riguardo ben 1,3 milioni di euro.

Apprendere tra i banchi di scuola la sostenibilità ambientale, la qualità dello sviluppo, le diverse fonti di energia rinnovabili, l’importanza del riuso e del riciclo, sensibilizzerà i più piccini e farà intraprendere loro un cammino green che li porterà a divenire adulti più consapevoli e attenti alla tutela dell’ambiente. Approfondire questi temi li farà crescere rendendoli più responsabili e amanti della natura.

Il rispetto del verde come materia di studio, quindi, si svilupperà con percorsi educativi ad hoc, presentati in modo interessante tanto da conquistare anche l’alunno più curioso, in concomitanza con esperienze didattiche sul campo, al di fuori dell’edificio scolastico, in cui gli scolari potranno letteralmente sporcarsi le mani, rendersi conto della realtà che li circonda e partecipare attivamente a progetti green.

Anche gli insegnanti seguiranno dei corsi formativi specifici per aggiornarsi sui temi ambientali e poter svolgere il loro ruolo di guida e mentore nel miglior modo possibile.