La birra Corona mette al bando la plastica

Ad oggi ben 8 milioni di tonnellate di plastica galleggiano nei nostri oceani, mettendo a rischio la vita di pesci, tartarughe marine e foche, alterando in maniera significativa tutto l’ecosistema marino e danneggiando gravemente la biodiversità.

L’impatto della plastica sui mari porterà a conseguenze inimmaginabili se non corriamo ai ripari. Da qualche tempo, fortunatamente, molte aziende hanno abbracciato gli ideali ambientalisti e si impegnano, come possono, per la salvaguardia del pianeta. È in questo ambito che nasce la collaborazione tra la multinazionale Corona e il progetto Parley for the Oceans sulla tutela dell’oceano e delle spiagge dalla plastica.

E così, dall’inizio dell’anno prossimo, la birra Corona metterà al bando la plastica sostituendola con un materiale formato da fibre biodegradabili create dal riciclo di materie di scarto. Dunque addio al porta lattine da 6 in plastica e benvenuto al nuovo materiale sostenibile e totally eco friendly.

Il 2019 si apre in maniera positiva grazie a questo imballaggio che, anche se dimenticato sulla spiaggia, a contatto con l’acqua, gli agenti atmosferici o semplicemente col trascorrere del tempo, si disintegrerà da solo senza lasciare alcuna traccia e senza inquinare.

Dall’intervento delle grandi aziende e dall’impegno dei consumatori, sempre più attenti nello scegliere prodotti non impattanti per l’ambiente, può nascere una partnership interessante rivolta alla salvaguardia della natura.