Cambiamenti climatici e alimenti a rischio

Un’inchiesta del giornale inglese Sun ha messo nero su bianco le gravi conseguenze che i cambiamenti climatici hanno sulla nostra alimentazione. Clima impazzito e riscaldamento globale, a breve, saranno infatti responsabili della scomparsa di molti alimenti dalle nostre tavole

La salute di molte piante è a rischio e potremmo dire presto addio a molti cibi se non interveniamo in tempo. Anche il World Economic Forum ha constatato che la situazione non è delle migliori: la geografia alimentare subirà notevoli cambiamenti, in peggio, scompariranno alcuni alimenti e saremo costretti a modificare la nostra dieta.

Molte piante, insofferenti alle calde temperature e incapaci di vivere in un clima secco, come il caffè e le banane, che necessitano di una elevata umidità, sono destinate a sparire. Le ondate di calore insieme poi alle scarse precipitazioni mettono in serio pericolo la sopravvivenza di frutta come pesche, avocado e albicocche.

Nemmeno il miele se la passa bene, tra qualche tempo potrebbe essere una rarità visto che i cambiamenti climatici stanno sterminando le api. La siccità sarà invece colpevole della chiusura di molti allevamenti di animali.

Il pessimo impatto che l’attività dell’uomo ha sulla natura e l’aumento dei consumi ci stanno presentando il conto: serve agire al più presto per fermare questo fenomeno e salvaguardare al meglio il pianeta.