AIRLITE, LA VERNICE CHE PULISCE L’ARIA

Arrivano ottime notizie dal mondo dell’home design: Airlite, la prima pittura che trasforma la casa in un piccolo polmone verde.

Nata grazie all’ingegno e alla collaborazione di Massimo Bernardoni, Antonio Cianci, e Arun Jayadev, questo prodotto che unisce tecnologia e amore per l’ambiente depura l’aria delle case e degli uffici, aiutandoci a tutelare la nostra salute.

La tecnologia Airlite

Se consideriamo gli ultimi dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, più del 15% delle malattie è causato dalla cattiva qualità dell’aria: smog, inquinamento e ossido di azoto, diffuso nelle abitazioni a causa di riscaldamento, fumo e infiltrazioni, minacciano ogni giorno l’organismo. Airlite, grazie alla sua tecnologia innovativa e green, ci aiuta a depurare l’ambiente in cui viviamo.

Airlite si basa infatti sul meccanismo della fotocatalisi: aggiungendo acqua ricca biossido di titanio, questa vernice in polvere si attiva a contatto con la luce (naturale o artificiale), liberando molecole ossidanti che trasformano le particelle nocive in sali minerali innocui. In questo modo l’aria circostante si depura dell’88%.

I vantaggi di Airlite

I vantaggi di questa vernice sono indubbiamente numerosi, sia per l’ambiente che ci circonda che per la nostra salute:

  • la casa come un bosco: dipingere 100 mq con Airlite equivale ad uno spazio di 100 mq ricoperto di alberi ad alto fusto;
  • meno batteri e virus: Airlite elimina il 99,9% di batteri e virus che invadono il nostro spazio vitale, impedendone lo sviluppo in modo permanente;
  • meno muffe: le muffe causano allergie, disturbi alle vie respiratorie e mal di testa. Ma non solo, possono intaccare anche la stabilità delle strutture e degli edifici. Airlite crea per loro un habitat poco vivibile, impedendone la proliferazione;
  • meno consumi: Airlite, con la sua capacità di riflettere la maggior parte delle radiazioni solari infrarosse, rinfresca l’aria degli ambienti chiusi. In questo modo i consumi energetici si riducono fino al 50%;
  • no ai cattivi odori: grazie al processo chimico dell’ossidazione, Airlite rompe le molecole dei cattivi odori. Inoltre questa vernice è inodore, poiché non contiene agenti chimici;
  • no allo sporco: Airlite decompone le sostanze oleose che si depositano sulle pareti e crea un sottile strato di acqua. In questo modo le particelle oleose rimbalzano, lasciando le pareti pulite e incontaminate.

Dati alla mano, questa vernice, frutto di ingegno e scienza, è un’arma importante per difendere l’ambiente e la nostra salute. È utile anche negli ambienti esterni, in quanto depura l’area circostante, riducendo smog e inquinamento. Proprio qualche giorno è stato inaugurato “Hunting Pollution”, il murales realizzato a Roma dallo street artist Iena Cruz con Airlite.