Un viaggio green dalla Polonia al Giappone

Dopo aver vinto il Guinness dei Primati per aver esplorato Polo Nord e Polo Sud in un solo anno, l’esploratore polacco Marek Kaminski si è lanciato in una nuova avventura: viaggiare dalla Polonia al Giappone con un’auto 100% elettrica. 

28mila km, 9 Paesi, 53 ricariche: questi i numeri dello splendido viaggio di Kaminski, un percorso affascinante, spesso impervio, ma da lasciare senza fiato. Come ha spiegato durante la conferenza stampa di qualche giorno fa, la cosa più interessante di questa avventura è stata risolvere i vari problemi, strada facendo, specie in Russia. Oltre le grandi città come Mosca, San Pietroburgo o Vladivostok, c’è la parte meno cosmopolita e conosciuta di questo grande paese, caratterizzata da territori diversi: la grande steppa che si alterna ai laghi ghiacciati, strade con ciottoli e la natura selvaggia. Eppure, nonostante le difficoltà, la prova è stata decisamente superata.

Per quanto riguarda la possibilità di ricarica, Kaminski ha dovuto affrontare situazioni diverse, a seconda del luogo in cui si trovava. La bellezza e il fascino del territorio più impervio nasconde infatti il suo lato meno pratico: in molti lunghi tratti non c’è possibilità di ricarica, come ad esempio nel percorso tra Chita e Vladivostok. In questo caso Kaminski si è affidato alla gentilezza e all’aiuto della popolazione. Nelle grandi città, invece, il 54enne polacco è riuscito addirittura a fare ricariche veloci, di 30 minuti, oltre a quelle standard di 12-15 ore, grazie alle infrastrutture presenti sul territorio.

Come ha sottolineato durante la conferenza stampa, il viaggio è stata un’avventura piena di sorprese, ma soprattutto ha dimostrato un dato essenziale: è possibile una nuova mobilità, completamente ecostenibile e green, e che non lascia impronta. Per questo Kaminski, per documentare il suo viaggio (da cui nascerà un libro e forse un docufilm) ha scelto l’hashtag #noTraceExpedition, seguito dallo slogan “No Trace Left Behind” (Senza lasciare traccia). Viaggiare nel rispetto della natura si può.