La Whirlpool abbandona la plastica

Mentre il mondo celebrava la Giornata dell’Ambiente c’è stato un annuncio davvero interessante che ha piacevolmente sorpreso i consumatori. La Whirlpool Emea, nota azienda produttrice di elettrodomestici, si è impegnata a ridurre l’uso della plastica per i suoi prodotti, scegliendo invece materiali riciclati

Dunque entro i prossimi 7 anni i componenti di frigo, lavatrici e tanti altri elettrodomestici saranno in polipropilene e polistirene invece che in plastica. Il tutto naturalmente garantendo sempre altissime prestazioni e prodotti di elevata qualità.

Tutto nasce dai suggerimenti della Commissione Europea, in concomitanza con le direttive per la lotta alla plastica, che hanno ispirato alcune grandi aziende. L’utilizzo di questi materiali alternativi, garantiranno un risparmio di energia, di acqua e di rifiuti. Dal punto di vista economico tutto ciò è vantaggioso non solo per il singolo consumatore ma soprattutto per l’intera comunità.

La new economy è green, l’economia circolare basata sul riuso e il riciclo è l’unica via da percorrere se vogliamo dare un futuro al pianeta e a noi stessi.