8 agosto: International Cat day

Preparati a celebrare il tuo gatto: oggi è l’International Cat Day!

Misterioso, imprevedibile e sorprendente, ma anche tenero e ammaliante, il gatto, insieme al cane, è l’animale domestico per eccellenza. In ogni paese il felino più amato dall’uomo ha la sua festa nazionale (ad esempio in Italia è il 17 febbraio), ma l’8 agosto è la data scelta nel 2002 dall’International Fund For Animal Welfare per festeggiarlo in ogni dove.

L’International Cat day è una festa molto sentita, specie in Nord America, dove il numero di gatti nelle case supera di gran lunga quello dei cani. La scelta del mese di agosto è inoltre simbolica: è il mese delle vacanze, in cui aumentano gli abbandoni di animali domestici. È dunque un’occasione in più per ricordarci quanto siano preziosi i nostri amici a quattro zampe.

Dunque, gattari di tutto il mondo, unitevi: è il giorno giusto per coccolare e celebrare il vostro micio.

Curiosità sul mondo dei gatti

I gatti, si sa, sono animali misteriosi. Dietro il loro sguardo si cela un mondo affascinante e magico, spesso inafferrabile e sfuggente. Per questo siamo combattuti tra il desiderio di comprenderli e catturare la loro essenza e l’ammirazione verso il loro spirito libero e indipendente. Eppure queste curiosità sul mondo felino possono aiutarci a conoscerlo meglio.

  • i gatti, soprattutto quelli più giovani, hanno un battito cardiaco molto accelerato, che passa da 160 a 240 battiti al minuto;
  • il loro profumo si distribuisce su tutto il corpo, anche sulle zampe anteriori: in questo modo riescono a delimitare il territorio e a segnalare la loro presenza ad altri gatti o animali selvatici;
  • la pappa a 38 gradi è più gustosa: ha la stessa temperatura della preda appena catturata;
  • le sue clavicole sono un frammento ridotto tra i pettorali: questo gli consente di infilarsi in spazi molto stretti. La spina dorsale molto elastica gli permette inoltre di saltare da altezze elevate e ritrovare subito la posizione ottimale;
  • usano molti modi per esprimere l’amore e la fiducia che ripongono in noi: “fa il pane”, spingendo le zampette sul nostro petto (un gesto che li fa tornare a quando erano cuccioli e premevano sulle mammelle della mamma per bere il latte), ci lecca o mordicchia mani e i piedi, miagola, ci lascia regalini vicino alla porta o ci volta le spalle;
  • non accettano castighi o punizioni: il modo migliore per educarli e conquistare la loro fiducia è incentivarli con premi e atteggiamenti positivi;
  • non c’è nulla oltre il loro mondo: secondo gli ultimi studi, i gatti ci vedono come dei felini, solo un po’ più grandi. Per questo si comportano con noi come farebbero con i loro simili;
  • i gatti, da buoni cacciatori, amano la notte, ma non disdegnano la luce. Per questo amano farsi accarezzare dai raggi del sole;
  • secondo alcuni studi preferiscono le donne, meglio se giovani e dal carattere estroverso;
  • la vicinanza dei gatti fa bene a noi umani: accarezzarli favorisce la produzione di ossitocina, l’ormone della felicità. Dunque oggi rendetevi felici: accarezzate e coccolate il vostro micio!