Londra: i lampioni ricaricano le auto elettriche

La rivoluzione della mobilità è già in atto, tutte le grandi città si stanno organizzando per utilizzare al meglio le energie pulite derivanti da fonti rinnovabili. Londra in primis ha attivato un nuovo e interessante progetto che potrebbe essere riproposto anche da noi in Italia: nei quartieri di Kensington e Chelsea hanno trasformato i lampioni già esistenti per l’illuminazione stradale, in colonnine da ricarica per le auto elettriche

Tutto nasce dall’intenzione della Gran Bretagna di eliminare del tutto i veicoli diesel e a benzina entro il 2040, ciò comporterà di conseguenza un picco nelle vendite di veicoli e vetture elettriche. Il sistema utilizzato si chiama Simplesockets ed è il risultato della collaborazione tra l’azienda tedesca hi-tech Ubitricity e quella inglese Ovo Energy e ha come intento creare un’adeguata rete che possa coprire le esigenze dell’intera città.

Ora siamo ancora all’inizio, ma dai soli 7 lampioni trasformati ad oggi si passerà ad un numero superiore a 50 entro la fine della primavera. È un successo annunciato, grazie ai molteplici vantaggi che questo servizio ha in serbo per i cittadini londinesi.

Le colonnine/lampioni funzionano tutto il giorno ed erogano energia ad un costo esiguo, adatto a tutte le tasche: parliamo infatti di appena 15 centesimi di sterlina per ogni Kw. Per questioni di praticità sono anche previsti abbonamenti mensili al costo di quasi 8 sterline. Inoltre, monitorare il consumo dei Kw è facilissimo, basta scaricare sullo smartphone l’app ideata per questo progetto.

Il risparmio è notevole ed è non solo rivolto ai singoli cittadini ma è l’intera comunità a goderne. Con il Simplesockets si evitano infatti dispendiosi ed antiestetici lavori urbani. È auspicabile che questo progetto innovativo conquisti anche altri paesi e si diffonda in Europa al più presto.