Lacoste a fianco delle specie a rischio

Il famoso coccodrillo, icona dei capi della Lacoste cede volentieri il posto a 10 specie di animali che rischiano l’estinzione. Nasce così la Capsule Collection, presentata all’ombra della torre Eiffel a Parigi, in cui il logo del noto marchio avrà come protagonisti animali la cui specie è in pericolo. Il ricavato sarà donato all’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura e la Salvaguardia di specie a rischio estinzione. 

E così la tartaruga della Birmania, il rinoceronte di Giava, la tigre della Sumatra e molti altri animali a rischio estinzione come gibboni, pappagalli e iguane hanno trovato un importante alleato nel coccodrillo fashion della Lacoste. Il progetto, che fa parte del programma Save Our Species voluto da Iucn, Global Environment Facility e Banca Mondiale, ha conquistato il mondo della moda e gli amanti del green.

Gli habitat degli animali subiscono numerose aggressioni a causa del bracconaggio, della pesca intensiva, della deforestazione, dell’inquinamento e dell’uso spropositato di attività agricole che mal si conciliano con la vita di alcuni animali. La biodiversità, importantissima per il pianeta e per l’uomo, è sotto attacco: mettere un freno a tutto questo si deve e si può fare.

La Lacoste ha da sempre un animo green, è da anni infatti che sostiene il Parco Nazionale delle Everglades in Florida negli Stati Uniti, ma da oggi l’impegno si fa ancora più importante per un concreto intervento che possa se non risolvere del tutto il problema almeno limitarlo entro parametri accettabili.