Grecia: da bar ad asilo per cani randagi

Il randagismo e l’abbandono dei cani è un problema molto diffuso, e in Grecia la crisi economica ha contribuito a peggiorare la situazione.

Ma resistere al fascino dei dolci musetti di questi cani in difficoltà è davvero impossibile e molti cittadini si sono mossi per aiutare queste creature sfortunate. Una menzione va al bar Hott Spott di Mitilene, sull’isola di Lesbo. Qui il proprietario, dal luglio scorso, ha voluto fare qualcosa di concreto per migliorare questo problema in modo fantasioso.

E così ogni sera, alle tre di notte, quando l’ultimo cliente del bar è andato via, il bar si trasforma in un piccolo asilo per cani randagi. I divanetti ospitano cani abbandonati che finalmente hanno un luogo sicuro dove riposare al calduccio. Guardarli dormire tranquilli, sulle panche imbottite del bar, allarga il cuore anche perché molti cani sarebbero destinati a morte certa, visto il freddo e le temperature molto rigide dell’inverno.

Ma come hanno reagito i clienti abituali a due zampe, che ogni giorno affollano il bar? Incredibilmente bene, a sentir loro. Anzi è scattata una vera e propria gara di solidarietà tra chi dona coperte pesanti o morbidi cuscinoni.

Esperti di sociologia ritengono che in tempi difficili, venga naturale all’essere umano aprirsi e collaborare per aiutare i più sfortunati, dunque prestare soccorso a piccole creature in difficoltà, riflette una cura e un’attenzione per il prossimo che sembrava essere ormai dimenticata.