EDEN PROJECT : UNA FORESTA PLUVIALE INDOOR

Se la meta delle vostre vacanze è la Cornovaglia, in Inghilterra c’è un luogo che merita assolutamente di essere visitato: l’Eden Project.

A pochi chilometri dalla cittadina di St. Blazer, sorge questo grandissimo eco-giardino formato da enormi bolle, chiamate Biomi, che fungono da serre tecnologiche e che ospitano più di 3000 specie di piante. Ogni Bioma ricrea un habitat particolare, dunque il visitatore potrà osservare piante diverse che nascono in zone del mondo dal clima molto differente tra loro.

L’intento del progetto è presentare e far conoscere al pubblico l’importanza della biodiversità ed educarlo al rispetto e alla salvaguardia della natura. Sostenere l’ambiente è lo scopo che ha spinto l’imprenditore Tim Smith e l’architetto Nicholas Grimshow ad ideare, ben 16 anni fa, un ecoparco che riesce ancora adesso ad affascinare grandi e piccini.

Ma vediamo, più da vicino com’è organizzato. Tutto è all’insegna dell’ecosostenibilità: dal luogo in cui sorge, un’ex cava di kaolite trasformata in terreno coltivabile, al modo in cui arrivarci, è prevista infatti una pista ciclabile che collega il parco alle cittadine più vicine, per chi vuole lasciare l’auto a casa.

Una volta entrati i visitatori hanno a disposizione vari percorsi a tema ma, in via generale, possono visitare il Bioma Tropicale in cui ci sono 1129 piante tipiche dei Tropici, e la temperatura è sui 35 gradi con un umidità del 90%, e il Bioma Mediterraneo, che invece ospita 1015 piante cresciute in un clima temperato (si arriva al massimo sui 25 gradi). All’esterno sorge un Giardino di 13 ettari in cui è possibile osservare 1890 piante autoctone dell’Inghilterra. Ma non finisce qui! C’è un centro educativo, chiamato The Core, che offre spazi didattici per seminari e conferenze sull’ambiente e un Teatro per concerti ed eventi culturali.

In 16 anni di attività, oltre 19 milioni di turisti sono stati ammaliati dalla possibilità di osservare la foresta pluviale per la prima volta indoor, un’esperienza unica, che arricchisce il cuore e rinfranca lo spirito. Per la prima volta in un unico luogo, piante dell’Africa del Sud, del Mediterraneo, dei Tropici, dell’Africa Occidentale e della California, regalano agli occhi dei visitatori lo splendore della loro fioritura e del loro fogliame rigoglioso.

L’Eden Project è anche un valido esempio di connubio ben riuscito tra verde e tecnologia, i Biomi infatti sono strutture avveneristiche. Biosfere in acciaio space-frame, autopulente e autoportante (all’interno non ci sono strutture che li sostengono), dal diametro di 9 metri con all’interno un sofisticato sistema informatico che regola la temperatura, assicurando condizioni climatiche ottimali per le piante.